martedì 17 giugno 2014

Happily addicted to reading

L'altro giorno ho detto, causando l'irrefrenabile ilarità del mio amico Marco, che non avrei più comprato libri fintanto che non avessi esaurito i non letti nel Paperwhite (il giorno dopo ho comprato La Via dei Re di Brandon Sanderson, ma era in offerta su Amazon a 1.99€, non lo potevo proprio lasciare lì. Fra l'altro, è stato Marco a passarmi il link, perché io non mi ero accorta dello sconto. Non so se ringraziarlo o trattarlo come un sabotatore di buone intenzioni).
Comunque sia, ho deciso di fare una lista.
Io amo le liste. Scriverle mi mette sempre in un mood piacevole: è mettere in ordine il caos, operazione che il mio io da control freak gradisce molto. D'altra parte, non è detto che le rispetti sempre punto per punto (in pratica non accade mai), ma fa parte del gioco: in fondo, la me stessa incontrollabile deve far pur pesare la sua presenza, no?
Comunque, ecco qua, la mia lista di lettura per i prossimi mesi:
  1. finire la serie Dresden Files di Jim Butcher. Quindici libri in tutto e sono a metà del quarto. Un mix di urban fantasy e poliziesco, con un protagonista che ricorda i detective hard boiled anni '40 e che è anche un mago. Sfigato quanto basta, cinico quanto basta, con la preoccupante tendenza a finire coinvolto in situazioni molto più grandi di lui.
  2. iniziare e finire Il ciclo di Ambra di Zelazny. Da quando ne ha parlato Davide ho una voglia matta di leggerlo. Dieci volumi in tutto, mica cotiche.
  3. iniziare e finire il Ciclo del Nuovo Sole di Gene Wolfe. Anche di questo ha parlato Davide e, come al solito, mi ha fatto venir voglia di leggerlo.
  4. i primi due volumi della trilogia Magic Ex Libris di Jim C.Hines (Libriomancer e Codex Born. Il terzo volume, Unbound, non è ancora uscito)
  5. la Prospero's Daughter Trilogy di L.Jagi Lamplighter (Prospero Lost, Prospero in Hell, Prospero Regained)
  6. Leggere gli altri volumi del Ciclo di Pern di Anne McCaffrey. Il primo, Il volo del drago, mi è piaciuto da morire, quindi non vedo l'ora di tornare fra i dragonieri di Pern.
  7. Finire The walrus and the warwolf di Hugh Cook, in cartaceo. Amo comprare l'usato su ebay, specie quello difficile da trovare. Voglio capire se è vero che un certo tipo di scrittura è da donne o no. Per ora il protagonista - un immane cazzaro - mi fa morire dal ridere.
  8. Leggere Eroi dei due Mondi e Buran di Davide, l'ultimo uscito per la neonata MoonBase Factory, Blooper me lo sono divorato, ne parlerò presto. Ovviamente, se - scodinzola speranzosa - uscisse un'altra avventura di Aculeo&Amunet, essa avrebbe un posto in caldo nella reading list.
  9. finire Cat Daddy - What the World's Most Incorrigible Cat Taught Me About Life, Love, and Coming Clean di Jackson Galaxy. Mi piace molto il suo programma My cat from hell, mi è stato utile in diverse occasioni perché la mia Mina è  una gattina dolcissima, ma con un passato turbolento che l'ha resa paurosa. Non è la classica gatta che fa le fusa a tutti e si struscia su chiunque: è timida, spaventata, va trattata con delicatezza e pian piano rassicurata. Per stupido che possa sembrare, vedere come un professionista approccia determinati comportamenti, ne spiega le cause e quali espedienti usa per correggerli ha fatto la differenza. Non di tanto, abbiamo ancora molta strada davanti, ma mi ha già impedito diverse volte di assumere atteggiamenti sbagliati.
Ovviamente, in tutto questo ci sono un po' di letture "di documentazione", che non sto ad aggiungere ma che non sono meno impegnative e un po' di manuali di scrittura, perché ripassare non fa mai male - da poco ho ripreso in mano Mugging the Muse.
In fondo, però, il bello di leggere è che ne hai a sufficienza per molto più di una vita!

3 commenti:

  1. il bello di leggere è che ne hai a sufficienza per molto più di una vita!

    Concordo. Croce e delizia insieme!

    RispondiElimina
  2. Un sacco di belle serie, che però purtroppo conosco solo di nome. Magari prima di cominciarle anche io finisco almeno la metà di quelle che ho già in attesa xD

    Comunque, come hai scritto tu, il bello è che abbiamo la possibilità di scegliere tra migliaia di libri in cui perderci :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È un oceano vasto in cui nuotare felici! :D

      Elimina