mercoledì 27 marzo 2013

Liebster Blog Award - il premio dell'aMMore

Uh,  la Parietaria è stata premiata!
La Socia Sam mi ha infatti insignito, insieme ad altri dieci fortun... meritevoli, del Liebster Blog Award, da me ribattezzato il premio dell'aMMore. Serve per far conoscere in giro blog con meno di 200 follower.
Cosa si fa, una volta ricevuto? Sei cose.
1) ringraziare chi ha assegnato il premio citandolo nel post
2) rispondere alle undici domande poste dal blog che ti ha premiato 
3) scrivere undici cose su di te
4) premiare undici blog che hanno meno di 200 followers
5) formulare altre undici domande a cui dovranno rispondere gli altri blogger
6) informare i blog del premio

E via che si va.

I RINGRAZIAMENTI!
Devo il premio - ma anche molto altro - a questa fantastica donna qui!

LE RISPOSTE!
1) Cosa disegneresti se ti chiedessero di rappresentare il tuo stato d'animo in questo momento? 


2) Perché hai deciso di aprire un blog?
Che domande mi fai? Per diventare famosa che tutti mi cercano e tutti mi vogliono e così conquistare il mondo.

3) Raduno di famiglia al ristorante. Bastardamente, ti piazzano seduto/a accanto a un pro-pro-prozia che non vedi da tantissimo tempo e la vecchia non fa altro che pacioccarti e pizzicarti le guance. "Ma guarda come s'è fatto/a grande!" Si impiccia di tutto. E ti critica, dicendotene d'ogni - ma con simpatia. Come metti fine al supplizio?
Allora... strozzare la vecchia pare brutto e pure annegarla nel piatto di consommé. C'è da dire che pacioccarmi intorno mentre mangio è pericoloso e si rischia la forchettata a prescindere (true story).
Due sono le cose, o la ignoro, voltandole le spalle e parlando con la persona che ho di fronte (o davanti) e fingo sordità totale selettiva, oppure, se mi ruotano i cosiddetti, le dico chiaro e tondo di buttare giù quelle mani se vuole teneresele attaccate ai polsi. E che, per amor del cielo, chiuda la ciabatta. Se deve criticarmi e dirmene di ogni, almeno che lo faccia per qualcosa.

4) Qual è la prima cosa che ti viene in mente se scrivo "bilancia"?
Bilancia? What's "bilancia"? No entiendo...

5) La tua fotografia preferita?
Una fatta sulla nave al ritorno dalla Sardegna quasi dieci anni fa. Sono con il mio compagno e io - che sono diversamente fotogenica - sembro quasi un essere umano.

6) La tua serata ideale?
Implica la presenza di due fattori principali: il mio compagno e del buon cibo. Ma buono, eh!

7) Qual è lo scrittore che sconsiglieresti anche al tuo peggior nemico?
Nessuno. Semmai, gliene consiglierei qualcuno. Qualche fantatrash che costa un botto, così ci spende pure i soldi. Sì, sono una facile al perdono.

8) Ti ritrovi a dover badare a una nidiata di marmocchi di età compresa tra i due e i quattro anni. Il tuo primo pensiero?
YAY! Si gioca! Dov'è il Didò?

9) Sai resistere alle tentazioni?... Ci provi, almeno?
Tz, ma nemmeno per sogno! E dov'è il divertimento, sennò?

10) Sei nel camerino di un negozio per provare un pantalone/una gonna, quando all'improvviso la tendina viene tirata. "Sorridi, sei su Candid Camera!" La tua reazione? 
Agguanto il tizio con il microfono, lo ficco nel camerino, gli tiro giù i calzoni e riprendo lui con le chiappe al vento. Vediamo un po' se sorride.

11) Tre oggetti che metteresti in una capsula del tempo?
Una foto con tutte le persone che amo. Il mago di Oz. Un quadernone a quadretti piccoli nuovo di zecca, a simboleggiare da dove vengo, dove vado e come ci arriverò.


UNDICI COSE CHE NON SAPETE DI ME (E DELLE QUALI, PROBABILMENTE, NON VE NE FREGA UNA BENEAMATA).

  1. Dopo anni e anni di fiera militanza nella schiera delle pessime casalinghe, sto imparando a cucinare! L'obiettivo è fare ingrassare il mio compagno che ha perso troppo peso in conseguenza di una dieta drastica (fatta non per motivi estetici). Ho scoperto che cucinare mi rilassa.
  2. Ho la fobia delle raccomandate perché in passato ho subito minacce con questo mezzo. Però sto guarendo.
  3. Ero una di quelle fortunate che mangiano di tutto e non prendono nemmeno un grammo. Il guaio è che Cervelloh pensa di essere ancora così e Metabolismo lo smentisce ogni volta.
  4. Detesto le cavallette. I ragni li tollero e anche i rettili in genere. Ma le cavallette no. Se ce n'è una nel raggio di chilometri io non mi avvicino.
  5. Il mio animale preferito è la tartaruga d'acqua dolce. Ne ho avuta una - l'Ugo con l'articolo  - che è diventata quasi quindici centimetri di diametro. La bestia più viziata del mondo, tirata su a prosciutto di Parma, Parmigiano reggiano e cuori di insalata. L'Ugo aveva il fetish delle scarpe, faceva la leggenda di Sleepy Hollow ogni volta che vedeva la scopa e aveva capito che, se sbatacchiava nella tartarughiera abbastanza a lungo da tirarti scemo, gli allungavi qualcosa da mangiare (e ne approfittava spudoratamente). Aveva anche realizzato che nel frigo c'era la roba da mangiare (ecco perché bastava che qualcuno si avvicinasse perché lui iniziasse a sbatacchiare). Purtroppo, l'Ugo era un fine escapista e, al terzo tentativo è fuggito dal giardino.
  6. Non sono diplomatica, ma proprio per niente. Nella vita reale molto meno che in rete (furbissima me).
  7. Se ti considero un amico, giuro fedeltà assoluta e potrai contare su di me sempre e comunque. Ma se tradisci la mia fiducia o mi deludi, con me hai chiuso. Ma così chiuso che "chiuso" non rende nemmeno l'idea. Ti sbatto fuori dalla mia vita, ti cancello e non torno indietro.
  8. Sono ferocemente territoriale: non toccare le persone che amo - in particolare il mio compagno e la mia famiglia - perché sono miei. E se sconfini, mettiamola così... non vuoi veramente sapere quello che ti succederà.
  9. Mi piace tuffarmi, ho imparato da piccola, lo faccio piuttosto bene e ne vado fiera.
  10. Detesto il latte bianco freddo. Non posso neanche sentire l'odore. Mi infastidisce perfino vedere qualcuno che lo beve.
  11. Sono curiosa. Dannatamente curiosa. Ancora oggi devono nascondermi i regali di Natale perché sennò vado a ciacciarli per capire cosa sono.
LE NOMINATIONS!
Ma se una non ce li ha, undici blog? Faccio quel che posso. Tutto bene nella mia testa (tanto lo sapevi che ti sarebbe toccato!), l'entropica MarinaIl grande avvilente (e non me ne voglia messer Forlani), la Caponata Meccanica di Mauro Longo (dopo il "Fatemi causa" non mi potevo esimere, sto facendo la ola ancora adesso), il Midnight Corner nuovo di zecca di Paolo, il regno di Domenico, e il blog di Marco, ma quello in italiano. Poi ci mettiamo anche il Wolfman (non lo so, se ha meno di duecento follower, ma è lo stesso!) e... basta così. 
A undici non ci arrivo, sorry. Ovviamente, non è che siete obbligati a rispondere, ma se lo fate sono contenta!
LE UNDICI DOMANDE (A.K.A. L'ANGOLO DELLA FICCANASO)
  1. Qual è stato il momento più imbarazzante della tua vita? (Lo so, questa è cattiva).
  2. Se dovessi scegliere un personaggio letterario, chi ti piacerebbe essere?
  3. Mettiamo che ti venga data facoltà di cambiare il finale di una storia (libro, film, serie tv, fumetto, quel che vuoi), quale cambieresti, come e perché? (Ma poi, lo cambieresti davvero?)
  4. Voglio sapere qual è il tuo piatto preferito! (Magari mi ispira e imparo a cucinarlo).
  5. Mare o montagna? (Sì, le ultime due domande sono banali).
  6. Da piccolo/a, cosa sognavi di diventare? (Spero per te non la velina o il calciatore)
  7. Parliamo di film anni Ottanta. Parliamo del tuo preferito, quello che ha lasciato il segno, quello che sai a memoria tutte le battute, che è...?
  8. Vieni contattato da un aspirante scrittore di belle speranze che ti sottopone la sua "opera". Le virgolette non le ho messe a caso: come avrai già intuito, è una roba da "se il tuo occhio destro ti offende strappalo via". Non riesci nemmeno a finirlo, ma il tipo insiste per avere il tuo parere. Che fai? La dura verità o una pietosa bugia?
  9. All of time and space... potendo scegliere un altro posto e un'altra epoca, dove vorresti vivere?
  10. Di cosa puoi fare senz'altro a meno? (E non vale rispondere "di queste domande").
  11. Okay, per ultimo l'angolo del cattivissimo me. Come ti vendicheresti del tuo peggior nemico?
LA LIETA NOVELLA.

EHI, VOI! VI HO APPENA AFFIBBIATO 'STA COSA DA FARE.
SIETE CONTENTI?
EH? EH? EH?
LO SIETE?

9 commenti:

  1. Ho molto meno di 200 followers... tranquilla! Grazie per l'invito, proverò a onorarlo ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prego! Non vedo l'ora di leggere le risposte!

      Elimina
  2. Anche io ho una tartaruga d'acqua dolce! Non ha un nome vero e proprio, in famiglia la chiamiamo Tarta (o Tarta-acqua, perché dovevamo distinguerla da quella di terra - lo so, lo so, non è un granché fantasioso).

    Però adoro il latte freddo xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bleah, latte freddo. Brrr, non lo sopporto.
      Però le tartarughe d'acqua dolce sono delle bestie grandemente sottovalutate, l'Ugo mi ha dato un sacco di soddisfazione. Vorrei prendermene un'altra, ma la dolce metà è contraria (lui e l'Ugo si sono detestati a prima vista).
      Che poi, l'Ugo sarebbe il diminutivo di tartarugo, perché era un maschio. (Una ragazza che conosco, invece, ne aveva una che si chiamava Fausto. Che secondo me per una tartaruga d'acqua dolce è fantastico!)

      Elimina
    2. Oddio, TartarUgo e Fausto *___* Ora avrei voglia di prenderne altre due giusto per chiamarle così. Temo però che madre&padre non sarebbero particolarmente d'accordo...

      Elimina
    3. Nessuno capisce la bellezza delle tartarughe d'acqua!

      Elimina
  3. Bella lì, e con questo facciamo due (cioè 22 domande a cui dare risposta...)
    Se non mi piacessero i meme rischierei di perdere la ragione! ;)

    RispondiElimina
  4. Nominata - meglio tardi(s) che mai...

    RispondiElimina